Lunedì 1
Ottobre / 2012
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
Novembre / 2012
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
Dicembre / 2012
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
Gennaio / 2013
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
Febbraio / 2013
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
Marzo / 2013
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
Aprile / 2013
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
Maggio / 2013
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
Giugno / 2013
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
Luglio / 2013
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
Agosto / 2013
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
Settembre / 2013
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

" Spesso nella tua vita tu troverai che un libro è il migliore amico di un uomo. "

“Se tutto è sotto controllo vuol dire che stiamo andando troppo piano.”

“Dio fece il cibo ma certo il diavolo fece i cuochi…”

“Mangiare è uno dei quattro scopi della vita… quali siano gli altri tre, nessuno lo ha mai saputo.”

“Dio non ha fatto che l’acqua ma l’uomo ha fatto il vino.”

“Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia.”

“Che la brocca di vino al bacio d’amore aggiunga il suo bacio.”

L'ultima frontiera della narrativa americana

McSweeney’s: ultima frontiera della narrativa americana

 

Era il 1998 quando un giovane scrittore, Dave Eggers, decise di fondare la rivista letteraria McSweeney’s, destinata a diventare in breve tempo il fenomeno più rivoluzionario della scena letteraria americana degli ultimi anni. La McSweeney’s diventa in pochi mesi un punto di riferimento di un’intera generazione di scrittori e di lettori e segna lo spartiacque di un nuovo modo di fare letteratura, ironico, dissacrante e attuale al tempo stesso. 
David Foster Wallace, Rick Moody, Jonathan Lethem, Zadie Smith, William Vollmann, Welsh, Saunders, Oates, A.H. Homes, Hornby, Safran Foer, Paul Collins sono solo alcuni dei giovani talenti che hanno pubblicato con McS.  

McSweeney’s diventa poi una casa editrice, centro propulsore liberal del think thank culturale più all’avanguardia. Un approccio alla letteratura divertito e appassionato al tempo stesso, un immaginario quanto mai libero e aperto alle commistioni, il gusto per l’originalità, il rifiuto delle etichette e delle convenzioni. I temi sono l'incomprensione tra le generazioni, il senso di impotenza di fronte alla routine quotidiana, la difficoltà nel provare sentimenti autentici. In una parola? Post-postmodernismo.

Nel 2003 sempre Dave Eggers fonda, assieme a Vendela Vida il mensile The Believer (trad.in The Believer, Isbn; Futuro Dizionario d’America, Isbn).  
Nelle sue pagine si alternano interviste, brevi saggi, fumetti, recensioni di vario genere (di letteratura, ma anche di libri per bambini o varie ed eventuali) e si parla, tra le altre cose, di una faida tra lesbiche e trans, della privatizzazione del self-help, di come la saga del giovane Superman sia allo stesso tempo socialista e cristiana e così via.

The Believer raccoglie il meglio delle intelligenze d'America, cercando di mettere in atto la più assurda e geniale autoanalisi mai tentata dal Paese più grande e dissociato del mondo.

Nasce così il ritratto di un’America contemporanea che, dietro il perbenismo e la prosperità, nasconde nevrosi, fobie, pulsioni sessuali più o meno bizzarre. Scrittori “al vetriolo” che sono già protagonisti della narrativa postmoderna capaci con le loro opere di disturbare, scandalizzare, spiazzare, commuovere.

Di Dave Eggers, autore di volumi come Opera straordinaria di un formidabile genio e di Zeitoun, il New York Times Book Review
scrive: “Esiste forse un altro scrittore che, con tenacia e indipendenza di pensiero, stia contribuendo meglio alla letteratura americana di oggi?”